Per questo vi racconterò di quello che accende la mia anima, per questo vi parlerò di come sia possibile risvegliare il sopito attraverso la pratica del Qi Gong.

Qi Gong

Partiamo dal significato del termine Qi Gong:  il primo ideogramma Qi (Ci) nella parte inferiore mostra un pugno di riso, nella parte superiore invece esprime il vapore del riso che sale verso il cielo, sottendendo dunque al nutrimento della vita. Il riso rappresenta la parte più materiale, ed il vapore o respiro rappresenta il nutrimento energetico. Il secondo ideogramma Gong, indica il lavoro, la pratica, l’attività.

Il Qi Gong è quindi la disciplina che ci permette di allenare il proprio soffio vitale al fine di mantenere e raggiungere l’equilibrio organico, fisico, energetico, mentale ed emozionale, attraverso una respirazione consapevole utilizzando pratiche statiche e dinamiche, meditazioni, suoni ed automassaggi.

Utilità del Qi Gong

Il Qi Gong è una disciplina psicocorporea che vanta circa 4000 anni di esperienza. 

Le origini si perdono nella notte dei tempi, ma ciò che è certo e che il suo potere di rigenerare il corpo e la mente, mettendo in atto una vera trasformazione interna che esterna, è rimasto invariato nel passare dei secoli. 

Il Qi Gong si sta diffondendo come vero strumento di guarigione al punto che oggi in alcuni ospedali viene praticato con regolarità dai pazienti e dal personale medico. Ha la ricchezza di lavorare su più livelli, quello fisico, quello psichico ed emozionale e quello spirituale energetico.

Le moderne scienze come la Pnei ne riconoscono i grandi benefici, tanto da consigliarlo ai pazienti oncologici in cura e come prevenzione. Gli effetti sono stati provati, i parametri vitali cambiano migliorando in modo significativo la vita del praticante.

La pratica del Qi Gong è semplice, si lega al gesto ed al respiro, si basa sui principi del taoismo e della medicina cinese che sono gli stessi della più famosa agopuntura.

Esistono molte tecniche di qi gong, ma l’importante come dicono i Maestri è “praticare molto il poco, non poco il molto“. E' importante eseguire gli esercizi correttamente ed in maniera costante per avere dei risultati visibili in poco tempo, acquisire una sola tecnica è sufficiente al mantenimento della salute.

Cerchiamo di praticare il Qi Gong quando si è in salute, al fine di mantenere e migliorare la nostra vita, il suo più grande potere è quello preventivo.

Sarà possibile per gli allievi che lo desiderano essere sostenuti anche con l’agopuntura e svolgere il lavoro di Qi Gong in accordo con il medico.

Un buon respiro, è fonte di Gioia!

Contatti

Daniela De Girolamo

345 3836529

danielsun3@libero.it

  • Facebook App Icon

Disclaimer

Le indicazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente.